Davide

La circolare del Viminale del 7/12/2020 che trovate qui:
interno.gov.it/sites/default/f…cembre_2020.pdf
stabilisce che le sanzioni per chi non rispetta le norme inserite nei DPCM (compreso l’ultimo) sono stabilite dall’art 4 del Decreto Legge 19/2020 con cui è diventato legge il primo dpcm Covid (il numero 19 per l’appunto) del 25 marzo 2020.

Qui trovate un articolo che tratta l’argomento riassumendo le sanzioni
quotidianogiuridico.it/documents/2…lificazione
per chi non rispetta le normative sia come persona fisica che circola senza giustificato motivo, sia come esercizio commerciale (nel nostro caso Asd/Ssd/Srl) che rimane aperto dovendo invece chiudere o che svolge attività in modo non previsto.
Le sanzioni sono aggravate se commesse in auto.

In linea di massima il riassunto detto con parole semplici è che:

- il penale viene applicato solo a chi è risultato positivo accertato al Covid ed è trovato in giro in qualsiasi modo durante l’isolamento.
- Tutto il resto è amministrativo (cioè si deve “solo” pagare la multa) con sanzione di 280 euro (se pagata entro 5 giorni) se commessa a piedi e 373 euro se commessa in auto.
- Per gli esercizi commerciali oltre ai 280 euro di multa c’è poi la sanzione accessoria della chiusura per 5 giorni.
- Tutto questo è aggravato e maggiorato se recidivo (quindi alla seconda volta che venite beccati).
- Non è ben chiaro se i clienti all’interno dell’esercizio aperto in modo considerato illegale (quindi nel nostro caso le persone trovate all’interno della palestra o i partecipanti ad un evento considerato non fattibile) possano o meno essere a loro volta sanzionati con i 280 euro soprattutto in considerazione del fatto che sarebbero per lo più ignari di star violando la norma (sempre se non risultano in isolamento per positività Covid nel qual caso vengono denunciati in qualsiasi modo).

Per quanto riguarda le maggiori restrizioni sugli spostamenti in vigore dal 21/12 al 06/01, esse non obbligano chiusura per chi può rimanere aperto (sport individuale outdoor) ma sembrano non essere derogabili per andare a fare sport, quindi chi può rimanere aperto può continuare a farlo ma la gente per raggiungere l’impianto deve rispettare le limitazioni imposte per gli spostamenti maggiormente restrittive per quel periodo (o almeno io capisco così leggendo tutto quello che trovate sul link qui sotto del sito del governo che tratta l’argomento specifico):
sport.governo.it/it/emergenza-c…dicembre-2020/

www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/av...